100% Freeware, 100% Indipendente e 200% Nerd!

giovedì 18 luglio 2013

Grafica o "graffika"?


Ciao a tutti voi Timber Fan, quello di cui vi parlerò oggi è un tema molto amato da tutta la redazione. Molte volte capita, durante le recensioni, di sottolineare la differenza tra una bella grafica o una bella (come la chiamo io) “graffika”, ma non ne abbiamo mai parlato esclusivamente in un Game Philosophy. Ho deciso quindi di scrivere questo articolo perché sento troppo spesso persone che non capiscono assolutamente nulla di videogiochi parlare di grafica. 
La frase che odio sentire più di ogni altra è più o meno questa: “cioè zì, ma la wii c’ha na graffika di *****, cioè sembrano pupazzetti!”. Cerchiamo di non perdere la calma (per me non è facile, credetemi) e analizziamo questa affermazione parola per parola. “Cioè zì”: odio espressamente tutte le persone che cominciano in questo modo le frasi, ma andiamo avanti. “Ma la wii”: in teoria l’espressione giusta sarebbe il Wii, ma non è questo il grave, andiamo avanti. “C'ha na graffika di *****”: non è la console ad avere una brutta grafica, caso mai una console può avere un hardware performante o meno, poi sta agli sviluppatori sfruttarlo a dovere. Comunque, di solito con questa espressione si indicano i giochi della console, e quindi andiamo avanti verso la stupidaggine finale: “cioè, sembrano pupazzetti!” GRRRRRRRRRRRRRRAAAAAAHH! Sporco infedele! Beccati questo: Hadouken! Kamehameha! Meteo! Sancta! Rasenshuriken! Fuocobomba! Colpo Rotante! Gom Gom Gatling! Missile Stinger! Limit Break! 
Berserk mode=off

Ok, sono calmo, ragioniamo. Il fatto che in alcuni  giochi i personaggi non somiglino agli esseri umani è una scelta dello sviluppatore, non è dovuto ai limiti tecnici di una console! Ne volete la prova? Molto bene, prendete Final Fantasy 8, i personaggi non sono troppo definiti (del resto è un gioco della prima Playstation!) ma hanno la forma di esseri umani. Prendiamo poi Final Fantasy 9, è per la stessa piattaforma, creato dal medesimo team dopo il predecessore, eppure i personaggi non hanno minimamente la forma di esseri umani, e nemmeno di scimmie (il protagonista ha la coda)! Secondo voi la tecnologia, invece di andare avanti, è tornata indietro negli anni che separano Final Fantasy 8 da Final Fantasy 9, oppure è stata solo una scelta degli sviluppatori? Non ci arrivate? Ve lo dico io: è la seconda.
Questo e altri errori derivano da una nozione sbagliata presente nelle zucche di molte persone, che confondono una grafica bella con una grafica realistica. Una bella grafica non è necessariamente realistica, una bella grafica non è altro che qualcosa di bello da vedere, ed è per questo che ancora oggi possiamo dire che alcuni vecchi giochi hanno una bella grafica. Ed ecco quindi che posso finalmente spiegare il titolo: di solito noi della redazione, quando utilizziamo entrambi i termini, con una bella grafica intendiamo qualcosa di bello da vedere a prescindere, mentre con graffika intendiamo un comparto tecnico ben fatto e realistico che potrebbe anche non essere bella da vedere (vedi Call of Duty). Un caso emblematico di come molta gente possa essere totalmente ignorante sia relativamente alla grafica che alla "graffika" possono esssere i vari CoD e FIFA che vanno tanto di moda oggi. Quando il "giocatore medio" li elogia comincia sempre dicendo qualcosa del tipo: “a zì, c’hanno na grafica”. Punto numero 1, su Timber Maniacs quella si chiamerebbe graffika. Punto numero 2, dove lo vedi questo comparto tecnico da paura? Se l’unico modo che hai per parlare bene di un gioco è la "graffika", prendine uno che almeno ce l’abbia davvero bella, come Battlefield 3 o Crysis 3 per esempio (oltre al fatto che, secondo questo ragionamento, non avrebbe senso nessuna console e dovrebbero darsi tutti al PC Gaming).
So già che tra quelli che leggeranno questo articolo ci sarà chi non si troverà d’accordo e chi mi vorrà adorare come suo unico (Ronnie James) Dio per quello che ho scritto, e io intimo a entrambe le categorie di persone di commentare.

2 commenti:

  1. Ciao!Io intendo invece per brutta grafica quando è pixellosa, spigolosa, con pochi dettagli grafici dei volti, brutta sincronizzazione tra audio e bocca, animazioni irreali, fondali che spariscono e si sovrappongono ai personaggi. Possiamo anche dire, e credo ne sarai d'accordo, che l'obiettivo della wii non è mai stato la grafica, ma il "played on real" come se, giocassi tu dal vivo, e la spigolosità c'è tuttaaaaaaa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte che non tutti i giochi del Wii hanno i difetti che hai descritto (non me ne viene in mente nemmeno uno con i “fondali che spariscono”), tutte le cose che hai elencato sono sintomo di una brutta “graffika”, ma un gioco con texture poco definite e poligoni rozzi può comunque essere gradevole da vedere grazie a una buona direzione artistica, prendi ad esempio “The Legend of Zelda: Ocarina of Time” per Nintendo 64, è un gioco che si porta dietro 16 anni ma risulta tuttora spettacolare da vedere, decisamente più di molti giochi dell’attuale generazione con una bellissima “graffika”. Quella, secondo me, è una bella grafica. Oppure, per prendere due giochi dell’attuale generazione, guarda Xenoblade Chronicles per Wii o Ni No Kuni per PS3 (esatto, pur essendo per PS3 a livello tecnico non è ‘sta bomba), a livello tecnico ci sono un sacco di giochi che li superano, eppure dimmi quanti giochi dell’attuale generazione, per PS3 o Xbox 360, sono tanto belli da vedere.
      Comunque grazie per aver commentato

      Elimina

It's dangerous to go alone, leave a comment!