100% Freeware, 100% Indipendente e 200% Nerd!

sabato 2 maggio 2015

L'Odissea della Konami e di Kojima - la fine di un'epoca, e una speranza per il futuro?

by Snake

Io sono rimasto basito da tutti questi rumor riguardo una possibile rottura tra Konami e Kojima. Sarà vera?



E' certo che nei suoi piani futuri la casa giapponese abbia in mente di svendersi ulteriormente al mercato mobile, tralasciando invece quello delle console, e uno come Hideo che concepisce i giochi come forma d'arte, oltre che di guadagno, di sicuro non avrà mandato giù la cosa, a mio parere. E fa bene.
Inoltre rischiamo che un'icona come Metal Gear possa trasformarsi in una IP a cadenza annuale stile Assassin's Creed, ma le parole misteriose rilasciate in una traccia audio presente nel teaser di Silent Hills (che con Kojima avrebbe potuto risollevare le sorti della saga di SH, ma purtroppo cancellato "casualmente" in questi giorni), la quale diceva "Io tornerò e porterò con me i miei nuovi giochi" potrebbero lasciarci una minima speranza. Che Hideo possa in un qualche modo aver assicurato nelle sue mani la saga di Snake, oltre a dei lavori ulteriori (magari riguardanti Zone of The Enders e/o una nuova IP), impedendo quindi lo sciacallaggio da parte di Konami?

Speriamo bene, ragazzi. Ormai poche cose ci restano in questo mondo videoludico, tra cui Metal Gear, la mia saga preferita, e non voglio che faccia una brutta fine!
E voi continuerete a seguirla, anche senza il grande Hideo al timone?



8 commenti:

  1. La notizia era nell'aria da tempo.
    La Konami ha fatto troppe cazzate, io sto Kojima... ma non vi nego una cosa. C'è una piccola nicchia che pensa che Kojima dovrebbe andare via. Non perchè lo odiano, ma per dare un ricambio generazionale. Una prova si può sempre fare... Anche se potrebbe uscire una monnezza di gioco. Chissà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono dalla parte di Hideo (le software house hanno veramente rotto con questo mercato mobile), e secondo me si potrebbe pure dare un'opportunità alla nuova generazione senza però dover rinunciare a un genio come lui, che ha sempre trovato il modo di stare al passo coi tempi, magari inventandosi una nuova IP per un team composto da soli giovani, dando invece a Kojima la possibiltà di fare questo benedetto Zone of The Enders 3 verso il quale ormai pure lui non ha più speranze.
      Già lo hanno costretto a fare quella genialata di Ground Zeroes, stanno messi così male ora vogliono pure rubargli l'intero brand? No, questa cosa non mi va giù ...

      Elimina
  2. La Konami oramai ha la testa da altre parti.
    Il ricavato derivante dai videogiochi è diminuito costantemente negli anni, passando dal 53% dei ricavati totali dell'azienda del 2010 al 43% del 2015 (tra parziale e previsto) e di questo 43% circa l'80% deriva da giochi per smartphone. Il resto del ricavato totale deriva da fitness e salute, macchine da gioco nei bar e i pachinko. Settori che invece sono stati in crescita dal 2010 al 2015 e probabilmente finiranno per diventare sempre più importanti. Le aziende giapponesi sono messo un po' tutte male e devono focalizzarsi dove si ottengono guadagni "facili" ancor più di prima. Deprimente forse, ma necessario per molte.
    Ora, siccome la Sony è una delle poche pazze che spende e spande nel settore gaming anche se è in profondo rosso, potrebbero prendersi loro kojima e via. Esclusive a go-go!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai la Konami da questo punto di vista è senza speranza, hai ragione.
      Speriamo davvero che la Sony si prenda Kojima, magari dandogli la possibilità di creare una nuova IP con gli attributi, oppure fargli dirigere un sequel di The Last of Us (che si sposerebbe alla grande col suo stile).

      Elimina
    2. Non so, Last of Us è troppo normale per uno come lui.
      Meglio su una nuova IP, dove può dare sfogo al suo genio malato senza troppe restrizioni.

      Elimina
    3. The Last of Us è ambientato in un universo pieno di potenzialità, penso che lui sarebbe in grado di partorire un bel capolavoro.
      Comunque, non mi dispiacerebbe affatto se lui si lanciasse in una nuova IP, magari a sfondo fantascientifico stile anime (come Zone of The Enders), oppure un fantasy.

      Elimina
    4. Nal caso in cui Kojima dovesse andare alla Sony, spero proprio che gli lascino carta bianca, lasciandogli fare ciò che faceva a Konami, piuttosto che convolgerlo in giochi come quelli che produce solitamente Sony, sarebbe potenziale sprecato. Un gioco come The Last of Us è veramente troppo generico per uno come lui, preferirei piuttosto vederlo al lavoro su nuove IP sperimentali.

      Elimina
    5. Come dissi già prima, io penso che The Last of Us sia un universo narrativo dalle molte potenzialità (potrebbe uscire benissimo una cosa tipo Silent Hills, magari nel momento che va da quando il Cordyceps comincia a infettare tutto il mondo).
      Io ce lo vedo bene anche a progettare una nuova IP, magari in stile ultra-crazy come solo lui sa fare ...

      Elimina

It's dangerous to go alone, leave a comment!